Risparmio, investimenti finanziamenti
Patrizia Puliafito
DIRETTORE RESPONSABILE
Patrizia Puliafito
Patrizia Puliafito

Le novità del Salone del risparmio 2019

Patrizia Puliafito
Salone del Risparmio 2019 SalvaDenaro

Dal 2 al 4 aprile, al MiCo di Milano torna il Salone del Risparmio con il titolo: ‘Sostenibile, responsabile, inclusivo” e grandi novità: il risparmio gestito si sposa con la ristorazione. Il terzo giorno sarà aperto al pubblico con ingresso gratuito

 

Quest’anno al centro del dibattito  del Salone del Risparmio non solo i temi caldi e le novità  dal mondo degli investimenti e del risparmio, ma anche le eccellenze gastronomiche, grazie alla inedita collaborazione  tra Assogestioni e Identità golose, HUB Internazionale della Gastronomia   l’innovativo concept ideato e curato da Paolo Marchi e Claudio Ceroni già fondatori di Identità Golose – The International Chef Congress.

Il Risparmio gestito  sposa la Ristorazione

Il Risparmio gestito e la Ristorazione sono due settori che presentano numerose affinità: cresciuti molto nell’ultimo decennio sono stati accomunati da continua ricerca dell’innovazione, della qualità e dall’attenzione al servizio, alla formazione e alla creazione di ricette a misura di cliente.

Entrambi i settori hanno assunto un ruolo sempre più centrale nel tessuto sociale del Paese ed entrambi affrontano, oggi, la sfida della sostenibilità e del benessere dell’individuo.

Questi due settori trovano un punto d’incontro al salone del Risparmio dal 2 al 4 aprile presso il Mico a Milano, l’evento italiano dedicato alla gestione del risparmio ideato da Assogestioni  giunto alla decima edizione con un fitto programma di eventi.

La sfida della sostenibilità e del benessere

Si parte il 2 aprile (ore 16.30 – Sala White) con la conferenza dal titolo ‘Non di solo Environment vive l’ESG: Il ruolo delle variabili sociali nella sostenibilità degli investimenti’ che si focalizza su come, anche le variabili sociali, meritino l’attenzione di asset owner e asset manager: da una parte le opportunità offerte dagli investimenti nelle cosiddette infrastrutture “sociali” a progetti impact, dall’altra i problemi che possono nascere dal non riconoscere o sottovalutare i rischi di reputazioni, legali e operativi legati ad una scarsa attenzione alle cosiddette variabili sociali (tra cui sicurezza sul lavoro, diritti umani, diversity, formazione).

A confronto sul tema, tra gli altri, Maurizio Agazzi, Segretario generale Assofondipensione e Francesco Bicciato, Segretario generale del Forum della Finanza Sostenibile.

Il 3 aprile (ore 9.30 – Sala Blue1) nella conferenza dal titolo ‘L’Italia è pronta per la sostenibilità? Investimenti ESG, un cammino lungo 20 anni’, realizzata in collaborazione con Banca Generali, Assogestioni affronta il tema di come l’industria del gestito possa giocare responsabilmente il proprio ruolo nell’era dello sviluppo sostenibile e di come gli operatori si siano attrezzati per sviluppare competenze ed offerte che integrino i criteri ESG nelle politiche di gestione. In questa occasione Assogestioni presenta la ricerca commissionata a FINER sul livello di conoscenza e sensibilità verso questi temi del mondo del gestito italiano, sia dal punto di vista della domanda che dell’offerta.

Sempre il 3 aprile (ore 11.15 – sala Yellow3) “Le prospettive di fondi pensione e Casse di previdenza tra novità normative, investimenti alternativi e criteri ESG” è la conferenza, i dedicata alle novità normative, opportunità e tendenze di mercato, relative ai fondi pensione e alle Casse di previdenza. All’intervento di apertura affidato alla Commissione di Vigilanza sui fondi pensione (COVIP) sulle principali novità per il settore della previdenza complementare a partire dalla direttiva IORP II, seguirà un confronto tra gestori, fondi pensione e Casse di previdenza con particolare attenzione ai temi degli investimenti alternativi, dei criteri ESG e dell’investimento nelle piccole e medie imprese.

Ancora  il 3 aprile (ore 16.30 – Sala Red1) dal titolo ‘Diversità e inclusione: una sfida per il settore’ È la conferenza dedicata alla diversity, alla parità di trattamento e di opportunità la conferenza dove, in un confronto tutto al femminile con le rappresentanti dell’industria, Assogestioni prova a fare il punto su questi temi a partire dalla recente istituzione del Comitato Diversity, che si propone di sensibilizzare le SGR all’adozione di politiche di diversità.

Il 4 aprile (ore 15 – Sala Silver) la tre giorni si chiude con la conferenza ‘2030: la conquista della sostenibilità. Quanto sono lontani e come raggiungere i Sustainable Development Goal’ vedrà il keynote speaker Jeffrey Sachs, uno dei massimi esperti a livello mondiale in tema di sviluppo economico, macroeconomia e lotta alla povertà, condividere col pubblico del Salone come il settore del gestito possa contribuire al raggiungimento degli obiettivi contenuti nei Sustainable Development Goals delle Nazioni Unite. Tra gli ospiti della tavola rotonda sul tema Aldo Ravazzi, Chief economist del Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare, Stefano Pareglio, Membro del CdA ATM e il giornalista Giovanni Minoli.

Le sfide della sostenibilità nella ristorazione

Il Salone del Risparmio accende i riflettori sulle sfide imposte della sostenibilità e dell’inclusione e lo fa, trasformando anche lo spazio e i momenti di ristorazione, in luoghi di apprendimento e di dibattito, raccontando gli ingredienti e le materie prime, tecniche e cotture innovative, sensibilizzando i partecipanti con la proposta di menu etici e sostenibili.

La ristorazione diventa così un evento nell’evento, un’esperienza extra-ordinaria per incentivare la condivisione e il confronto tra il pubblico di professionisti e amplificare la comunicazione del tema di quest’anno

Sarà allestita una vera e propria “Food Court”, situata al piano zero del MiCo: dotato di un’ampia offerta di prodotti d’eccellenza, questo spazio permetterà ai visitatori di creare menu personalizzati scegliendo fra salumi, formaggi, pesce, conserve, centrifugati e birre artigianali, e persino di fare la spesa. I corner saranno attivi tutta la giornata, anche la sera, per permettere alle aziende sponsor di organizzare aperitivi e momenti conviviali.

Il ristorante, situato al secondo piano del MiCo, completerà l’offerta culinaria del Salone. Sarà attivo durante la pausa pranzo e, nel corso delle tre giornate, proporrà ai visitatori i menu di altrettanti chef stellati – Marta Grassi 1 stella Michelin – ristorante Tantris – Novara; Ivano Ricchebono 1 stella Michelin – ristorante The Cook al Cavo – Genova e Andrea Ribaldone 1 stella Michelin – ristorante Osteria Arborina – La Morra.

Ulteriori informazioni sul programma e per iscrizione Salone del Risparmio

 

RIPRODUZIONE RISERVATA © 18 Marzo 2019