Risparmio, investimenti finanziamenti
Patrizia Puliafito
DIRETTORE RESPONSABILE
Patrizia Puliafito
Patrizia Puliafito

Carte di credito: prelievo e shopping all’estero costano salato. Come risparmiare?

Patrizia Puliafito
carte di credito

Se state programmando un viaggio all’estero fate bene i conti perché l’utilizzo delle carte di credito costa. Tutti i costi in dettaglio

Se state per volare all’estero per le vacanze natalizie, fate bene i conti su quanto contante vi può servire, perché il prelievo con le carte di credito all’estero è costoso. Soprattutto nei Paesi con valuta diversa dall’euro perché dovete pagare anche la commissione di cambio valuta. Solo leggermente più economico è il prelievo  con il bancomat.  Nei Paesi con valuta diversa dall’euro, costa salato anche pagare gli acquisti con le carte, perché viene addebitata la commissione per cambio valuta.  

Come risparmiare?  La soluzione ideale è la prepagata che vi consente di fare prelievi senza alcun addebito.

Ecco i conti fatti da  SosTariffe.it  (la società specializzata nell’analisi di strumenti finanziari e utenze domestiche) che ha messo a confronto le commissioni applicate dalle carte di credito e dai bancomat, sia nell’Area Euro, sia nei Paesi con valuta diversa dall’euro, sia per il prelievo sia per il pagamento degli acquisti.

Prelievo contanti con il bancomat

In Area Euro, se il bancomat  è collegato a un conto online, il costo  per operazione è mediamente  di  0,65 euro, mentre con i bancomat collegati ai conti tradizionali è  di 1,54 euro .

Nei Paesi con valuta diversa dall’euro, il costo per il prelievo è di 2,20 euro  con il bancomat dei conti online, mentre con i bancomat collegati ai conti tradizionali il costo è di   3,09  euro. Ma non basta. Al costo di prelievo si aggiunge anche una commissione per il cambio valuta che è rispettivamente  del 0,93% (con bancomat collegato a conti online) e 1,08% (con bancomat collegati ai conti tradizionali). 

Prelievo con la carta di credito

Prelevare contante con la carta di credito è decisamente  più costoso, quasi proibitivo: la commissione applicata è  del 3,8%  in area Euro e  del 5,06% in area extra Europa, comprensiva della commissione per cambio valuta. 

Carte di credito

 

Pagare lo shopping.

Diverso è il discorso quando si tratta di pagare gli acquisti con le tesserine di plastica.

Nell’ Area Euro, è indifferente pagare con bancomat o con carta di credito, perché non sono previsti costi in nessuno dei due casi.

In Aree Extra Euro, invece, sono più convenienti le carte di credito. Se si paga con il bancomat collegato a un conto online il costo è di 1,24 euro + 0,95% per la  commissione per cambio valuta.  Con i bancomat legati ai conti tradizionali il costo medio è di 1,15 euro + 1,70%  per commissione  cambio valuta, mentre con la carta di credito viene applicata solo la commissione di cambio valuta del 2,17%.

Questa la situazione al 5 agosto  

Prelievo con il bancomat

 Area Euro, con il bancomat collegato ai conti online, il costo medio era di  0,72 euro, mentre con i bancomat collegati ai conti tradizionali era 1,34 euro .

Nei Paesi con valuta diversa dall’euro, con il bancomat collegato ai conti online era  di 2,45 euro; con i bancomat collegati ai conti tradizionali il costo era di   3,49 euro

La commissione per il cambio valuta era 1,57% (con bancomat collegato a conti online) e 3,20% (con bancomat collegati ai conti tradizionali). 

Prelievo con la carta di credito

La commissione era del 3,55%  in area Euro e  del 4,22% in area extra Europa, comprensiva della commissione per cambio valuta. 

Pagare lo shopping.

Nell’ Area Euro invariato: nessun costo né con carta di credito né con bancomat.

In Aree Extra Euro con il bancomat collegato a un conto online il costo era 0,78 euro + 1,70%   commissione per cambio valuta.  Con i bancomat legati ai conti tradizionali il costo medio era di 1,42 euro + 1,93%  commissione per cambio valuta. La commissione per cambio valuta con la carta di credito era del 2,36%.

 

 

 

 

RIPRODUZIONE RISERVATA © 21 febbraio 2017