Risparmio, investimenti finanziamenti
Patrizia Puliafito
DIRETTORE RESPONSABILE
Patrizia Puliafito
Patrizia Puliafito

Pagamenti digitali, più sicuri del contante

Patrizia Puliafito

Il Covid manda in soffitta il contante, perché è diventato un rischioso mezzo di trasmissione del contagio. Meglio i pagamenti digitali.  Sono più sicuri. E l’evoluzione continua. I pagamenti invisibili sono la prossima frontiera.

Si definiscono pagamenti digitali quelli effettuati con carta di pagamento, con il credito telefonico,  con il borsellino elettronico (wallet) e con l’addebito diretto sul conto corrente.

Questi pagamenti possono essere effettuati in diversi modi e diversi dispositivi:

  • con le  carte di credito e di debito
  • con smartphone, bracciali e smartwatching
  • la modalità di pagamento con la carta avviene sia strisciandola o appoggiandola sul pos  (la macchinetta che si trova nei punti vendita per accettare il pagamento) in  modalità contactless.
  • la carta può essere virtualizzata negli  smartphone, nei bracciali e negli smartwatching. In questo caso il pagamento avviene in modalità contactless

L’evoluzione dei pagamenti continua.

I pagamenti invisibili sono la prossima frontiera.

Cosa sono? Si tratta di una tecnologia innovativa che consente di pagare un bene o un servizio senza tirare fuori  il portafoglio o esibire la carta o  lo smartphone.

Come funziona? Entrando nel punto vendita,  dove è stata attivato la modalità di pagamento invisibile, basterà passare sotto a un gate (come quello degli aereoporti) e il sistema vi riconoscerà.

Finita la spesa, invece di mettere gli acquisti sul nastro scorrevole della cassa,  si passa sotto un altro gate, dove  un lettore  rileverà i codici dei prodotti, addebiterà automaticamente il costo sulla carta e invierà sullo smartphone una notifica con il dettaglio della spesa.

Il Telepass è primo esempio di pagamenti invisibili

La stessa tecnologia comincia ad essere adottata anche nei negozi e nei supermercati.

I vantaggi

Per il consumatore :

  • comodità e risparmio di tempo, evitando le file alla cassa ed evitando di tirare fuori il borsellino o la carta di credito.

 Per l’esercente:

  • la possibilità di realizzare una nuova esperienza per il proprio cliente, risparmiare nella gestione del contante, ottimizzare l’impiego del personale

I rischi

Nessuno, perché eventuali addebiti errati possono essere rilevati in tempo reale controllando le notifiche sullo smartphone

I costi 

Nessun costo aggiuntivo per consumatore ed esercente

 

 

RIPRODUZIONE RISERVATA © 16 Novembre 2020

Newsletter