Risparmio, investimenti finanziamenti
Patrizia Puliafito
DIRETTORE RESPONSABILE
Patrizia Puliafito
Patrizia Puliafito

Conti correnti: come difendersi dai rincari.

Patrizia Puliafito
i migliori conti di deposito

Sui conti correnti sono in arrivo rincari. Per il parcheggio della liquidità conviene scegliere un conto di deposito. Tabella con i 12 migliori depositi.Rincari sono in arrivo sui conti correnti. Per parcheggiare la liquidità in eccedenza, ovvero quella che non serve per la spesa quotidiana, meglio dunque scegliere un conto di deposito online. Dove, nonostante i rendimenti siano scesi  e in certi casi non arrivano più a coprire l’inflazione, è ancora possibile portare a casa un rendimento minimo, cosa impossibile tenendo i soldi sui conti correnti. Inoltre il conto di deposito si apre online facilmente; non ha costi  per tenuta conto, apertura o chiusura conto. Gli unici costi sono il 26% sul rendimento e la mini patrimoniale dello 0,20% sulla giacenza. Un costo, quest’ultimo, che  alcuni istituti  se lo accollano e sono: Credito Fondiario, Banca Farmafactoring, Banca Ifis  e Banca Sistema.

Rendimenti 

 Sul vincolo a dodici si può ancora strappare l’1% netto. Sui  sei mesi si va dallo 0,22% all’1,03% (vedi tabella in pagina).  Ma anche sul vincolo trimestrale si può portare a casa un rendimento netto non disprezzabile. Ad esempio: 0,74% sul Conto Rendimax di Banca Ifis; 0,96% sul Conto di deposito di Banca IBL che,  fino a fine giugno, è in promozione assicurando ai nuovi clienti che aprono il conto l’1,25% lordo fino a fine 2017 su soldi sempre disponibili.   

Rischi dei conti di deposito: i consigli per  difendersi

Come  per i conti correnti anche i conti di deposito sono soggetti al prelievo forzoso (bail-in) in caso di grave emergenza della banca. Per difendersi basta

  • tenere sul singolo conto di deposito somme non superiori a  centomila. Fino a tale soglia i soldi sono garantiti dal Fondo Interbancario. In caso di grave emergenza, la banca può effettuare il prelievo forzoso  solo sulle somme eccedenti. 
  • controllare l’affidabilità della banca a cui si affidano i soldi. L’indicatore più significativo è il Cet1 che rappresenta il patrimonio primario dell’istituto.    

I rendimenti dei migliori conti di deposito validi fino al 31 agosto 2017

Può interessarti :

 Tutti i rincari e i consigli per difendersi:

 

 

 

RIPRODUZIONE RISERVATA © 4 luglio 2017