Risparmio, investimenti finanziamenti
Patrizia Puliafito
DIRETTORE RESPONSABILE
Patrizia Puliafito
Patrizia Puliafito

Con i fondi passivi si ottiene più rendimento

video


I fondi passivi consentono di intascare un rendimento più ricco.

I fondi passivi, come i fondi attivi, sono portafogli collettivi composti da azioni e obbligazioni che investono in tutti i mercati del mondo.

La strategia d’investimento e i costi sono le sostanziali differenze tra fondi passivi e fondi attivi. I fondi attivi hanno l’ambizione di ottenere una performance superiore a quella del benchmark di riferimento, mentre l’obiettivo dei è più modesto. I fondi passivi si limitano a replicare la performance del benchmark di riferimento.

Per fare meglio del benchmark  occorre un’attività di gestione molto impegnativa per l’analisi e la selezione dei titoli da inserire in portafoglio. Un’attività che ha un costo più elevato di quella necessaria per la gestione di un fondo passivo.  Ecco perché i fondi passivi hanno un costo di gestione più basso. 

La differenza dei costi tra fondi attivi e passivi è significativa, prendendo come riferimento i fondi europei, Morningstar (società statunitense indipendente che fa ricerca sugli investimenti, strumenti di analisi e gestione del portafoglio), ha osservato che nell’ultimo quinquennio, le commissioni di gestione medie annue degli azionari variano da 1,35% degli attivi, allo 0,35% dei passivi, mentre nell’obbligazionario si va dallo 0,74%, allo 0,21% e nei bilanciati da 1,13% a 0,42% .

Il costo di gestione  erode una quota del rendimento del portafoglio. Dunque, se il fondo attivo non riesce ad ottenere un extra rendimento, più elevato del benchmark, è meglio scegliere un fondo passivo.

Per ottenere un guadagno più ricco dai propri investimenti, in uno scenario di tassi bassi e alta volatilità dell’azionario, il primo passo da fare è tagliare i costi, scegliendo un fondo passivo che costa meno e consente ugualmente di cogliere le opportunità del mercato su cui si vuole investire.

Ciò detto, in un portafoglio modello, fondi attivi, fondi passivi ed  Etf (Exchange Traded Funds) devono convivere  con i pesi determinati dal profilo di rischio e dagli obiettivi dell’investitore.

Dove si comprano i fondi passivi?  Come i fondi attivi, anche i fondi passivi, sono distribuiti dagli intermediari finanziari. Potete chiederli al vostro referente nella vostra banca o al vostro consulente finanziario, abilitato alla vendita fuori sede.

RIPRODUZIONE RISERVATA © 2 Novembre 2019