Risparmio, investimenti finanziamenti
Patrizia Puliafito
DIRETTORE RESPONSABILE
Patrizia Puliafito
Patrizia Puliafito

Come risparmiare oltre 120 euro sulle bollette della seconda casa

Anna Moretti
Pulsee: come risparmiare sulle bollette della seconda casa

Quali sono le differenze tra le bollette della prima e seconda casa? Risparmiare sulle spesa di luce e gas della seconda casa si può fare in modo semplice e veloce

Risparmiare sulle utenze delle seconde case è possibile e lo si può fare in pochi e semplici passaggi, anche solo utilizzando il proprio smartphone scegliendo gli operatori giusti.

Tra gli operatori energetici presenti sul mercato c’è chi offre non solo promozioni vantaggiose che scongiurano qualsiasi aumento per le bollette della seconda casa, ma anche la possibilità di scegliere una fornitura di energia sostenibile e 100% green.

È utile ricordare che, per prima casa si intende “l’abitazione principale della famiglia”, quella in cui si risiede abitualmente. La seconda casa è invece quella in cui non si ha residenza ed è soggetta a tassazione e costi differenti.

Bollette, seconde case e pandemia

L’ultimo dpcm (decreto ministeriale),  pur confermando il divieto di spostamenti tra regioni  in tutte le zone, comprese quelle gialle, e il divieto di spostamenti tra comuni nelle zone arancioni e rosse, lascia la possibilità di raggiungere le seconde case, anche se situate al di fuori della propria regione di residenza e anche se si è in zona rossa.

Questo riguarda moltissimi italiani: secondo l’ultimo report “Gli immobili in Italia”, pubblicato dall’Agenzia delle Entrate su dati del 2019, in Italia oggi si contano 5 milioni e 556 mila seconde case, che rappresentano ben il 17,2 per cento del totale delle abitazioni.

Bollette seconde case più care

Seconde case raggiungibili, dunque, ma le cui spese di gestione rimangono a prescindere dalla frequenza del loro utilizzo. Tra i costi vanno considerati quelli relativi alle bollette domestiche che, proprio a causa dell’intestazione come abitazioni secondarie, sono oggetto di una tassazione maggiore.

Diventa quindi fondamentale, soprattutto nella particolare situazione in cui ci troviamo, avere la possibilità di risparmiare, affidandosi ad un operatore che metta al centro semplicità, innovazione e trasparenza così da poter limitare al meglio possibile le spese.

Come risparmiare 120 euro sulle bollette della seconda casa

Pulsee luce&gas, brand digitale di Axpo Italia, terzo operatore Italiano sul mercato libero dell’energia, propone una promozione pensata per risparmiare sulle bollette della seconde case, azzerando gli oneri di sistema della bolletta applicati ai contratti di fornitura  (https://pulsee.it/promozioni/pulsee-seconde-case), così da ottenere uno sconto complessivo di 123,66 euro.

 Come funziona la promozione

  • L’offerta riguarda tutte le utenze in formula DUAL (quindi sia luce sia gas)
  • Entro la fine di marzo 2021, occorre aderire a una delle due opzioni ZeroDodici che Zeroventiquattro
  • Lo sconto viene applicato a partire dalla data di attivazione del contratto di fornitura, sulle bollette emesse Luce e Gas con riferimento ai primi 12 mesi di fornitura e quindi spalmato sulle singole bollette per un anno.

Cambiare fornitore per risparmiare

Cambiare fornitore risparmiando sui costi associati alla nostra seconda casa è oggi ancora più veloce e pratico, e questa promozione permette di abbattere i costi associati all’abitazione secondaria, sia che saremo in grado di raggiungerla sia che se dovessimo rinunciarvi per qualche tempo, potendo godere di 12 mesi di maggiore serenità.

Passare a Pulsee è semplicissimo. Lo si può fare in pochi minuti.

Cosa serve:

– avere a disposizione il proprio smartphone, tablet o PC,

– una bolletta del vecchio fornitore,

– un documento di identità e il proprio metodo di pagamento preferito.

L’innovativo sistema di riconoscimento OCR introdotto da Pulsee permette di reperire e trasferire in modo semplice e rapido anche i dati difficilmente reperibili come, ad esempio, il numero di POD e PDR.

I passaggi da fare:

  • Si può inquadrare con il proprio cellulare la vecchia bolletta
  • Oppure si può caricare il file pdf sul sito di Pulsee  per comunicare immediatamente i dati, snellendo il processo

.

 

 

 

RIPRODUZIONE RISERVATA © 5 Febbraio 2021