Risparmio, investimenti finanziamenti
Patrizia Puliafito
DIRETTORE RESPONSABILE
Patrizia Puliafito
Patrizia Puliafito

L’Euro vola a 1,20 sulle parole di Draghi

Yann Quelenn*
Previsti nuovi rialzi dell'euro nei prossimi giorni
 Draghi si dichiara fiducioso sulla ripresa dell’economia globale e  l’euro vola e chiude la settimana ai massimi. Nuovi record sono attesi fino alla  prossima riunione della Bce del 7 settembre.  

 
In seguito ai commenti positivi sulla ripresa economica di Draghi a Jackson Hole,  l’euro ha chiuso la settimana passata  con il  più cospicuo rialzo (euro/dollaro 1,195)  degli ultimi due mesi, tornando ai massimi degli ultimi due anni e mezzo e abbiamo fondati motivi per ritenere che la moneta unica continuerà a segnare nuovi record anche nei prossimi giorni, ovvero fino al 7 settembre, data in cui si riunirà nuovamente la Banca Centrale Europea.
 
A produrre il rialzo della moneta unica è stata la visione positiva sulla ripresa economica globale espressa dal  Presidente della Bce. Per far schizzare la moneta unica è bastato che Draghi dichiarasse che l’economia è in via di miglioramento anche se  in Europa e Giappone c’è ancora molta strada da fare  rispetto agli Stati Uniti.  
I mercati hanno fermato gli acquisti sull’Euro solo dopo che è stata menzionata la necessità  di una politica monetaria accomodante.
 
Secondo noi gli investitori stanno riponendo attese eccessive nella riunione in programma la prossima settimana  e temiamo che il rischio di una delusione sia alto. Infatti, non solo il target di inflazione è ben lontano dall’essere raggiunto,-   per conseguirlo  occorrerebbe  più tempo di quello che si ha a disposizione, – ma sul tavolo c’è anche la questione della scarsità sul mercato dei bond eligibili all’acquisto. Elemento che sta rendendo ancora più difficile per la Bce riuscire a mantenere la propria politica monetaria accomodante per lungo tempo.
 
*Analista di Swissquote
 
Per investire sulle valute  si possono usare gli Etf e gli Etn
RIPRODUZIONE RISERVATA © 28 agosto 2017