Risparmio, investimenti finanziamenti
Patrizia Puliafito
DIRETTORE RESPONSABILE
Patrizia Puliafito
Patrizia Puliafito

Risparmio e Investimenti

Catalexit: è ancora interrogativo, ma quali potrebbero essere gli effetti su mercati ed Euro?

Redazione
Referendum sull'indipendenza della Catalogna:effetti sui mercati

Catalexit si o no? La discussione infiamma gli animi.  Ma, un’eventuale scissione della Catalogna da Madrid, quale impatto avrebbe su mercati ed Euro? 

 Oltre due milioni di cittadini della Catalogna hanno votato per il referendum sull’indipendenza della Catalogna (capitale Barcellona)  e il 90% ha espresso giudizio favorevole  per l’indipendenza da Madrid, ma la decisione non è ancora stata presa.   Intanto gli analisti tracciano ipotetici scenari per mercati ed  Eurozona nel caso fosse l’indipendenza diventasse realtà.  Ecco cosa ne pensano analisti e gestori:

 “In linea teorica, -dice Alfonso Maglio, Responsabile Ufficio Studi di Marzotto Sim, – una secessione indebolirebbe i titoli governativi spagnoli. Inoltre l’indice azionario spagnolo IBEX  sarebbe percepito come maggiormente rischioso e oggetto di vendite, mentre l’Euro perderebbe terreno se la situazione dovesse riportare alla mente degli investitori il timore dell’Euro brake up

“Incertezza, è quanto porterebbe la Catelexit , – dice Marco Vailati, Responsabile Ricerca e Investimenti di Cassa Lombarda, –La Spagna è il quarto principale paese della zona Euro e la Catalogna rappresenta tra il 20 e il 25% del paese, a seconda della grandezza che si prende in considerazione tra Pil, occupati, ecc.Inevitabile quindi che una  separazione della Catalogna dal resto del paese, e probabile conseguente iniziale uscita dall’Euro, determinerebbe discontinuità e confusione che danneggerebbero la crescita economica in corso. Non avendo precedenti a riferimento e non conoscendo anticipatamente le modalità dell’eventuale separazione, è  difficile quantificare ex ante l’entità di tali danni. Tuttavia, va considerato che oltre ai danni diretti, l’evento avrebbe sicuramente anche ripercussioni indirette, alimentando le forze populiste e indipendentiste in tutta l’Eurozona”. 

Catalexit è un’ipotesi possibile o improbabile?

“Improbabile. – dice Marco Vailati,- Stando all’applicazione letterale della costituzione spagnola, Catalexit non dovrebbe essere possibile. Una minoranza etnica che volesse staccarsi dal resto della Spagna dovrebbe infatti prima ottenere la modifica della costituzione e poi avanzare le proprie richieste in via formale legislativa attraverso i propri rappresentati. In questo senso, quindi, il risultato di questo referendum non è applicabile. Ciononostante non si può non ammettere che esiste una forte corrente separatista che gli organi centrali devono gestire. cercando di evitare la contrapposizione rigida. Si sa, infatti, che i grandi cambiamenti possono anche avvenire in modo traumatico al di fuori della legge. Al referendum ha votato solo circa il 42% degli elettori e tra questi ha prevalso il SI all’autonomia col 90% dei voti, che sono tanti in proporzione ai partecipanti, ma ancora solo il 37.5% del totale. La soluzione razionale migliore sarebbe la concessione di maggiori autonomie locali ma potrebbe non essere sufficiente a placare le attese più radicali ed evitare lo scontro”. 

 

Potrebbe interessarti :

Merkel: l’impatto su Europa e mercati

.

RIPRODUZIONE RISERVATA © 16 ottobre 2017